TORNA AL SITO

SCORRI A DESTRA O A SINISTRA

Some image
Some image

GIORNO 1:

Se avrete solo un giorno a vostra disposizione per visitare la città, ciò che vi consigliamo è di cercare di visitare il più possibile sfruttando molto la vicinanza tra i maggiori luoghi d’interesse.

Per iniziare la mattinata nel migliore dei modi, una colazione in PIAZZA DUOMO è quello che ci vuole, sia per la vista che questo luogo offre, sia per respirare da vicino il “cuore” di Brescia.

Il viaggio all’interno della” Leonessa d’Italia” continuerà in direzione PIAZZA LOGGIA, dove oltre al Palazzo della Loggia potrete trovare la TORRETTA DELL’OROLOGIO conosciuta dai bresciani come “MACC DE LE URE” per i 4 angioletti che ad ogni ora suonano la campana.

Questa piazza nel 1974 fu anche scenario dell’attentato in cui persero la vita 8 persone e ne rimasero ferite un centinaio durante una manifestazione antifascista.

A destra dell’edificio comunale potrete osservare via San Faustino, fantastica da vivere nel giorno del patrono di Brescia grazie alle migliaia di bancarelle presenti, mentre a sinistra troverete PIAZZA VITTORIA, luogo realizzato nel periodo fascista attraverso la demolizione dell’area antica medievale.

Qui possiamo trovare il Torrione (primo grattacielo di cemento armato costruito in Italia), l’antico palazzo delle poste ed una vasta area pedonale.

Camminando verso est vi troverete sotto i portici di via X Giornate prima di arrivare in CORSO ZANARDELLI, storico viale della cittadina dove potremo anche vedere l’entrata del TREATRO GRANDE.

Proseguendo per corso Magenta, arriverete in PIAZZALE ARNALDO, centro nevralgico della vita notturna dei bresciani ma anche ottimo luogo dove pranzare visti i numerosi locali presenti.

Dopo aver mangiato, l’ideale sarà continuare il percorso a piedi dirigendosi verso la BRESCIA ROMANA, dove troveremo la BASILICA, il MUSEO e il CAPITOLIUM a pochi metri di distanza l’uno dall’altro.

Per concludere questo intenso tour dovrete compiere un leggero sforzo a livello fisico salendo verso il CASTELLO: una dolce “scalata” di circa 10 minuti vi porterà alla fine di questa giornata, ma anche ad una vista panoramica spettacolare della città ed ad un imponente fortezza medievale, simbolo di Brescia.

GIORNO 2:

Se aveste a disposizione ancora 24 ore per rimanere a Brescia, il nostro consiglio è quello di andare a visitare il MUSEO SANTA GIULIA e la PINACOTECA TOSIO MARTINENGO:

queste due gallerie, oltre ad offrire l’opportunità di rivedere il “cuore” della città grazie alla loro ubicazione, regalano una vasta serie di opere d’arte e spesso mostre inedite.

E se vi avanzasse ancora del tempo, vi suggeriamo di provare l’esperienza di BRESCIA UNDERGROUND, per vivere il centro storico in maniera sotterranea.

Some image
Some image

GIORNO 1:

Se avrete solo un giorno a vostra disposizione per visitare la città, ciò che vi consigliamo è di cercare di visitare il più possibile sfruttando molto la metropolitana, che collega praticamente tutti i luoghi di maggior interesse.

Per cominciare, una passeggiata per “sgranchire” le gambe in vista del tour de force da affrontare è l’ideale e LAS RAMBLAS (Metro L3 con fermata a Drassanes) sono il punto perfetto da dove iniziare.

Qualora vi venisse fame non preoccupatevi,il mercato de la BOQUERIA oltre ad offrire un fantastico scenario offre una grande varietà di cibo, dal dolce al salato.

Finita questa breve camminata vi troverete in PLACA CATALUNYA dove potrete scegliere se per arrivare al PARC GUELL proseguire a piedi per PASSEIG DE GRACIA, osservando così anche CASA BATLO e CASA MILA o prendere la metro verde (L3) con “parada” Lesseps.

Dopo aver visitato questo splendido parco, potrete dirigervi verso la SAGRADA FAMILIA prendendo il Bus 92 o la metropolitana L3 cambiando con la blu (L5) a “Diagonal” (con direzione Vall d’Hebron), per un pranzo con vista niente male.

Per concludere questa intensa giornata un po’ di mare è quello che ci vuole e LA BARCELONETA è il luogo perfetto dove rilassarsi, godendo della spiaggia o dei locali per un aperitivo.

GIORNO 2:

Qualora aveste a vostra disposizione 2 giorni per godervi Barcelona, il consiglio che potremmo darvi è quello di visitare ciò che nelle prime 24 ore non siete riusciti a vedere e che ora vi illustreremo.

Per iniziare la giornata una colazione nelle vie del BARRIO GOTICO sarebbe perfetta anche per poter ammirare l’architettura che questa parte di città ha da offrire, oltre alle altre opere di Gaudì.

In questa zona è anche possibile osservare l’incredibile CATTEDRALE DELLA SANTA CROCE E SANT’EULALIA (comunemente chiamata Cattedrale di Barcellona), vicina alla fermata “Jaume I” della linea gialla (L4).

Molto suggestiva è anche PLACA REIAL, situata a pochi passi da Las Ramblas, perfetta soprattutto per uscite serali visti i numerosi locali che la popolano.

Grazie alla metro L3 (Liceu), situata a poche centinaia di metri da questa piazza, sarà possibile raggiungere agevolmente un luogo considerato da numerosi amanti del calcio come un tempio: il CAMP NOU.

Dopo la visita alla casa del FC Barcelona, sempre con la linea verde potrete poi dirigervi verso PLACA ESPANYA dove concluderete il vostro viaggio giornaliero con una camminata verso la collina del MONTJUIC, dove ad attendervi troverete il CASTELLO con vista sul porto e sulla città, ma anche gli stadi olimpici del 1992 ed il giardino botanico.

Infine, per rendere questa vacanza magica, basterà fermarsi “ai piedi” del MUSEO NAZIONALE D’ARTE DI CATALUNYA dove potrete ammirare lo spettacolo serale de la FUENTE MAGICA, a ritmo di musica e colori.

GIORNO 3:

Se pensate che 2 giorni possano bastare, sappiate che Barcelona ha molto altro da offrire.

La terza giornata però la dedicherete a posti dove sarà possibile rilassarsi, stendendosi su un prato o restando a bocca aperta godendosi il panorama.

Il primo luogo da visitare in queste 24 ore di relax sarà il PARC DE LA CIUTADELA, facilmente raggiungibile grazie alla linea rossa (L1) con fermata ARC DE TRIOMF, dove sarà possibile distendersi nell’erba circondati da un laghetto e molto verde.

All’interno del parco è inoltre presente uno zoo e l’attuale sede del parlamento della Catalogna.

Per arrivare invece alla seconda tappa del tour sarà necessario prendere un bus chiamato T2 TIBIBUS (dal costo di 3 euro), oltre che la metropolitana L1 con stop a Catalunya, che ci porterà al TIBIDABO.

Su questa collina, che domina letteralmente Barcelona dall’alto, incontrerete la Chiesa del Sacro Cuore ed il più antico parco di attrazioni di Spagna, oltre ad una splendida visuale.

Il terzo ed ultimo luogo che vi consigliamo è il BUNKER DEL CARMEL, ossia una collinetta poco sopra il Parc Guell, raggiungibile grazie alla metro blu (Parada “El Carmel”).

Da molti questo è considerato come il punto con la vista panoramica migliore di tutta la città e non potrete contraddirli. Qui potrete scattare la vostra foto ricordo di arrivederci a questa incredibile città.