TORNA AL SITO

SCORRI A DESTRA O A SINISTRA

Some image
Some image

- Quando si pensa alla tradizione culinaria bresciana, lo SPIEDO non può che essere al primo posto:
questo piatto è composto da un mix di pezzi di carne (tra i quali uccellini, maiale, manzo e selvaggina) infilzati su grandi “spiedi” (chiamati ranfie) e cucinati in forni rotanti a fuoco lento per molte ore.
Durante la cottura, la carne viene più volte condita da un intingolo a base di burro e salvia, che la rende più gustosa.

-La POLENTAinvece non è altro che una pietanza preparata con farina di mais, usata spesso nel territorio bresciano per accompagnare altre portate come il brasato o lo spiedo.

- Un’altra specialità locale è il MANZO ALL’OLIO (di Rovato), preparato semplicemente cuocendo il manzo con cipolla, aglio e acciughe finemente tritate aggiungendo poi acqua e olio, facendolo così diventare un tutt’uno con il condimento e ammorbidendo così le carni rendendole tenere e soprattutto saporite.

-Per concludere I CASONCELLI, in bresciano “Casonsei”, sono una pasta all’uovo ripiena dalla forma rettangolare, spesso conditi con burro e salvia. Svariati possono essere i ripieni che vanno dal prosciutto cotto tritato al parmigiano reggiano o alla zucca.

Some image
Some image

- Il PIRLO è il classico aperitivo Bresciano e non è altro che una versione locale dello spritz: vino bianco fermo, Campari e acqua gassata sono gli ingredienti di questa bevanda, semplice ma allo stesso tempo rinfrescante e frizzantino.

- Per accompagnare un pasto, un buon bicchiere di vino può essere l’ideale e la terra della FRANCIACORTA, tra le sue cantine, offre un’ampia scelta e soprattutto di grande qualità.

Some image
Some image

LA PAELLA, che prende il nome dal recipiente in cui viene preparata, è un piatto originario della comunità valenciana ma molto diffuso anche a Barcelona.
Possiamo trovare varie versioni di questa delizia, da quella di pesce a quella di carne o anche alla “mixta” con entrambi gli ingredienti.”

- Un altro piatto originario di Valencia, ma molto diffuso anche in Catalunya è la FIDEUA, ossia una versione della paella che al posto del riso vede utilizzati degli “spaghettini”, chiamati fideos.

- Arriviamo ora al più semplice dei piatti catalani: il PA AMB TOMÀQUET. La ricetta è molto semplice e richiede solo un paio di ingredienti: una fetta di pane (preferibilmente rustico) da ungere con del pomodoro fresco, un goccio di olio ed un pizzico di sale. Semplice, ma veramente gustoso.

- Le CARGOLS A LA LLAUNA non sono altro che delle lumache cucinate in una llauna (=latta), ossia un vassoio metallico, a fuoco vivo con olio, sale e peperoncino preferibilmente servite assieme alla salsa ali-oli.

- La BOTIFARRA AMB MONGETES può essere considerato un piatto tipico popolare per la sua semplicità, sia per gli ingredienti e la sua preparazione. Infatti si tratta semplicemente di cuocere la botifarra (salsiccia catalana) con dei fagioli bianchi nella stessa padella e con lo stesso olio.

- Uno tra gli antipasti più tipici della gastronomia catalana è sicuramente la ESCALIVADA, ossia un “mix” di verdure (melanzane, peperoni e cipolle) grigliate sul fuoco e condite con olio d’oliva e sale. Capita di vederle servite anche con alici e pane tostato.

- La ESQUEIXADA DE BACALLÀ non è altro che un’insalata preparata con piccoli pezzi di baccalà crudo e triturato, pomodoro, peperoni, cipolla e olive nere. Oltre ad essere una prelibatezza dal sapore fresco (perfetto d’estate) è anche molto leggero.

- Passiamo ora ai dolci, dove troviamo la COCA (che in verità esiste anche in versione salata), ovvero una sorta di pane schiacciato e farcito con crema e zucchero glassato.

- Un altro dessert tipico catalano è il MEL I MATÓ, nel quale il formaggio fresco (mató) viene servito accompagnato dal miele (mel) e in alcuni casi anche da noci.

- Chiudiamo questo “menù” di gustosi piatti tipici catalani con quello che probabilmente è il dolce più conosciuto: la CREMA CATALANA. Servita insieme ad un sottile strato di zucchero caramellizzato crea un “mix” perfetto per concludere in bellezza un pasto.

Some image
Some image

Il VINO di CAVA può essere considerato come lo spumante catalano, dal gusto effervescente e tendenzialmente secco, ottimo per accompagnare piatti tipici o anche come aperitivo.

- La Catalogna non è famosa solo per il vino de cava, anzi, anche il VINO ROSSO è considerato uno dei migliori di tutta la Spagna: un bicchiere di Montsant, un pam amb tomàquet ed altri stuzzichini locali possono rappresentare un mix perfetto per gustare a pieno ciò che questa meravigliosa terra ha da offrire.

- Per assaporare al meglio le usanze catalane, un aperitivo con il VERMOUTH non può di certo mancare. Questo vino dal gusto dolce derivante dalla macerazione di vari ingredienti (come la cannella, la vaniglia, le scorze di limone, ecc) è perfetto se accompagnato da tapas e servito rigorosamente “al grifo”, ossia al rubinetto come vuole la tradizione catalana.

- Se invece aveste voglia di birra: una MORITZ o una ESTRELLA DAMM, prodotte proprio qui a Barcellona, vi farebbero gustare un altro sorso di Catalogna.